I tatuaggi di Zlatan Ibrahimovi

Il binomio calciatore-tatuato trova un’ennesima conferma in uno degli attaccanti più popolari e forti del mondo, lo svedese Zlatan Ibrahimovic. Ibra, così conosciuto e autonominatosi nella sua autobiografia, è tra i calciatori degni di nota più tatuati e i cui tattoo hanno letteralmente fatto il giro del mondo. Ma quali sono i suoi tatuaggi e qual è il loro significato?

Tra i calciatori tatuati che hanno fatto la storia del nostro campionato, Ibra è quello che ha sfoggia i tatuaggi più belli ed interessanti; a pensarla così è una delle aziende leader nel mondo per la produzione di abbigliamento ed accessori sportivi: la Nike.

I tatuaggi di Zlatan Ibrahimovi

Nel 2011, infatti, Nike ha deciso di immettere sul mercato un giubbotto “ad honorem” dedicato proprio al celebre attaccante, nonché uno dei suoi principali testimonial, che all’epoca giocava nel Milan.

Sul retro di questa bellissima versione della celebre Destroyer Jacket sono stati realizzati alcuni dei tatuaggi di Ibra: quelli che sfoggia sulla schiena.

I tattoo che si trovano sul giubbotto sono stati riprodotti in maniera assolutamente fedele, con la collaborazione del tatuatore personale di Zlatan, Christian Wagner.

Partiamo quindi dai tattoo che Ibra ha sulla schiena. Sulla scapola sinistra troviamo un’enorme carpa (Koi) tra le onde; la carpa nella tradizione giapponese è simbolo di coraggio e perseveranza, nonché di buon auspicio per le nascite.

Sul lato destro della schiena un dragone completamente rosso che, nella tradizione cinese era un simbolo usato per marchiare le prostitute e quindi rimanda a qualcosa di “posseduto”, nella tradizione giapponese, invece, il dragone è portatore di pace e si saggezza e rappresenta l’elemento acqua.

Quasi centrale, nella parte alta della schiena, Ibra ha un grande “acchiappasogni” che solitamente ci si tatua per esorcizzare qualche evento negativo, ma non sappiamo il significato specifico che questo soggetto ha per il calciatore.

Altri due tattoo sulla schiena: si tratta di disegni piuttosto complessi appartenenti alla cultura buddhista che simboleggiano la ricerca di una profonda spiritualità e della forza interiore.

Sotto l’ascella sinistra Zlatan ha un “lettering” molto imponente: la frase in inglese “Only God Can Judge Me” ovvero “Solo Dio mi può giudicare”, che rivela la fede dell’attaccante e anche il suo temperamento eccentrico.

Sul polso destro 4 date molto significative per Ibra: la sua, quella di sua moglie, quella della madre e infine quella del suo primogenito Maximilian.

Sull’avambraccio destro il nome del padre di Zlatan “Šefik” e sulla spalla un grande tribale Maori molto modaiolo ed elaborato, che arriva sino al gomito, e i nomi dei suoi due figli Vincent e Maximilian.

Sul braccio sinistro troviamo il nome della madre di Ibra, Jurka, e altre due date di nascita, quella del padre e quella del secondo figlio, Vincent. Sulla parte posteriore del braccio sinistro il suo cognome scritto in caratteri arabi.

Nella parte inferiore dell’addome Ibra si è tatuato il suo nome, Zlatan, in caratteri cubitali e con una tecnica di riempimento molto particolare realizzata con inchiostro bianco.

Infine, sul fianco destro, vicino al dragone, una carta da gioco: l’asso di cuori che, come i dadi, simboleggia l’azzardo e uno stile di vita tendente al rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.