I tatuaggi di Federica Pellegrini

Anche il mondo degli sportivi, e non solo quello più celebrato dei calciatori, ha tra i suoi membri alcuni accaniti sostenitori ed appassionati di art tattoo. Tra loro spicca una presenza italiana davvero popolare, non solo per la sua grande carriera sportiva ma anche per le numerose apparizioni televisive, soprattutto come testimonial in vari spot pubblicitari. Stiamo parlando di Federica Pellegrini; scopriamo tutti i suoi tattoo e il loro significato.

Federica Pellegrini, la prima nuotatrice Italiana ad aver vinto una medaglia d’oro ai Giochi Olimpici, per la precisione quelli di Pechino del 2008, è una vera appassionata di art tattoo e lo dimostrano i suoi 7 tatuaggi, alcuni realizzati da poco, di cui uno decisamente di grandi dimensioni.

I tatuaggi di Federica Pellegrini

Come appare evidente anche dalle sue immagini televisive e da quelle sparse per la Rete, Federica non ha mai tentato di celare i bellissimi tattoo con cui ha decorato il suo corpo nel corso degli anni.

L’amore per i tatuaggi di Federica risale agli anni delle scuole superiori quando, all’età di 14 anni, si è fatta il suo primo tattoo; si tratta di un piccolo dragone cinese sulla caviglia destra.

Un altro tatuaggio piuttosto datato, che Federica si è fatta quando ancora non era maggiorenne (a 17 anni) è un’Araba Fenice che la nuotatrice si è fatta realizzare sul collo, dal lato sinistro.

Il soggetto è completamente nero, piuttosto stilizzato e privo di sfumature. La fenice è un animale mitologico fortemente connesso con la rinascita fisica e spirituale; la storia vuole che la fenice risorga dalle sue ceneri più bella e più forte di prima.

Dopo il trionfo alle Olimpiadi di Pechino Federica ha aggiunto altre due ali della Fenice, questa volta sul collo del piede sinistro; sicuramente a simboleggiare una nuova rinascita.

Sul fondoschiena della bellezza olimpionica appare un tribale con la scritta “Nient’altro che noi”, che Federica si è fatta insieme al fratello.

Sul lato esterno del piede destro il tattoo più conosciuto di Federica: la scritta “Balù”, soprannome del suo ex fidanzato Luca Marin.

Questo tatuaggio, ormai scomodo, è stato recentemente coperto da un altro bellissimo soggetto: una rondine in stile Old School dai colori molto vivaci.

Nella tradizione nautica della Vecchia Scuola di Sailor Jerry la rondine significa conoscenza dei propri limiti e delle proprie capacità, ed è simbolo dei valori e delle speranza di chi vive in mare.

L’ultimo tattoo di Federica, realizzato da pochi mesi, si trova sul fianco sinistro: sono tre rose molto grandi, due rosse e una bianca, circondate da foglie verdi; i colori dell’Italia.

Sopra la rosa bianca, quella più in alto, c’è anche una libellula, simbolo di leggerezza, e sotto al gruppo di rose alcune onde increspate: il tema dell’acqua tanto amata dalla nuotatrice.

Ma il significato più profondo di questo tatuaggio è il nome “Alberto”, celato tra i petali di una delle rosa; si tratta di Alberto Castagnetti, il suo ex allenatore da poco scomparso.

Infine, sull’avambraccio sinistro, Federica ha un teschio messicano variamente colorato; questo soggetto è legato ad una simbologia molto profonda che trova le sue origini nella celebrazione del giorno dei Morti, che in Messico viene celebrato in realtà per due giorni: dal primo al due di novembre.

Durante il primo giorno si ricorda la morte dei bambini e vengono realizzati dei dolcetti a forma di teschio, da qui gli elementi colorati che caratterizzano questi bellissimi tatuaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.